Alberti

Francesco Alberti

Il Giardino dei Giusti di Lugano | Lugano Città Aperta

Nell’ottantesimo anniversario della promulgazione delle leggi razziali in Italia, la Fondazione Federica Spitzer e la Città di Lugano promuovono una serie di eventi per valorizzare la tradizione umanitaria di Lugano e della Svizzera italiana verso chi ha subito l’oppressione politica, la persecuzione razziale e religiosa e la negazione della libertà.

Introdurrà l’incontro, dedicato alla figura di Francesco Alberti, il Presidente dell’Associazione Biblioteca Salita dei Frati, Fernando Lepori.
Relatori saranno Davide Adamoli, storico, collaboratore scientifico dell’Archivio diocesano di Lugano, Guido Formigoni, prof. ordinario di Storia contemporanea alla LULM Libera Università di lingua e comunicazione di Milano, e Alberto Lepori, avvocato, già direttore del «Popolo e Libertà (1965-‘68) e Consigliere di Stato (1968-‘75).

Dopo l’incontro seguirà un rinfresco.

Locandina


Francesco Alberti (1882-1939), sacerdote cattolico e giornalista, fu una delle voci più libere e coraggiose del periodo tra le due guerre mondiali, epoca in cui molti intellettuali della Svizzera italiana evitavano di schierarsi o addirittura avevano un atteggiamento accondiscendente nei confronti del fascismo. Nato a Montevideo da una famiglia originaria di Bedigliora, la stessa della pedagogista Maria Boschetti, Francesco Alberti frequentò il seminario a Monza e Milano, conseguendo il dottorato in filosofia a Milano e in teologia a Roma (1905). Ordinato sacerdote nel 1905, fu parroco di Bioggio (1905-’17) e, durante il periodo bellico, cappellano militare. Dal 1921 al 1928, e ancora dal 1935 alla morte (1939), diresse il quotidiano del Partito Conservatore Democratico ticinese «Popolo e Libertà», condannando senza mezzi termini qualunque forma di totalitarismo. Corrispondente e sodale di Don Luigi Sturzo, particolarmente netta fu fin dall’inizio la sua denuncia del fascismo.



Promotori

Città di Lugano
Palazzo Civico, Piazza della Riforma 1
6900 Lugano
Tel. +41 (0)58 866 70 11
www.lugano.ch

Fondazione Federica Spitzer
Via Soldino 22
6900 Lugano
www.fondazionespitzer.ch
fondazione.spitzer@gmail.com