Foto 10.   antonio moresco   foto di alessandro farese

Antonio Moresco

Aperitivo con lo scrittore

Nel suo linguaggio irruente e abnorme, come abnorme è la realtà che descrive, Antonio Moresco trascina i suoi lettori fin dentro le contraddizioni più acute del suo tempo. «In questi anni, in cui domina una grande paura e un altrettanto grande bisogno di difendersi dalla forza della vita e anche da quella della parola, e in cui l’unica preoccupazione sembra essere quella di separare gli uomini dalla propria vita e dalla propria esperienza, vista ormai come inattingibile e aliena» scrive Moresco nell’introduzione ai Diari di Victor Klemperer, più che mai «l’esistenza personale va vissuta come cruna per guardare a fondo e per scandagliare il sottosuolo della vita e del mondo».

Nel corso della serata Antonio Moresco e Anna Ruchat discuteranno principalmente degli ultimi libri usciti Il fronteggiatore, un dialogo con Susi Petri su e intorno a Balzac (Giunti 2017) e le Fiabe da lui interpretate (SEM 2017). Tema dell’incontro sarà anche il prossimo libro in uscita da Mondadori L’adorazione e la lotta.


Antonio Moresco (1947) è nato a Mantova e vive a Milano. Autore di narrativa, teatro e saggistica tra i più prolifici e radicali del panorama italiano, Antonio Moresco indaga nei suoi libri, sempre in bilico tra romanzo e fiaba, tra poliziesco e fantascienza, tra il religioso e il sacrilego, tra poesia e filosofia, il mistero di ciò che avviene «nell’imbuto buio» di una vita e che è la materia stessa di cui si costituisce la letteratura.


Promotori

Fondazione Hermann Hesse
Torre Camuzzi
6926 Montagnola
Tel. +41 (0)91 993 37 70
www.hessemontagnola.ch
info@hessemontagnola.ch