Foto 11.  chandra livia candiani

Chandra Livia Candiani

Aperitivo con lo scrittore

La traduttrice, docente e scrittrice Anna Ruchat, intrattenendosi a colloquio con Chandra Livia Candiani, ne introduce le opere. L’autrice legge una scelta delle sue poesie.

Poiché Chandra è una grande interprete di sé stessa, la chiacchierata con lei sarà intercalata da letture che spazieranno dai primi libri Io con vestito leggero (2005) e Bevendo il tè con i morti (2007) agli ultimi due einaudiani La bambina pugile e Fatti vivo senza dimenticare le fiabe e le ninnenanne (2006).


Chandra Livia Candiani (1952) è nata e vive a Milano. Poetessa estremamente schiva, pubblica il suo primo libro di poesia Io con vestito leggero nel 2005 anche se Antonio Porta l’aveva già inclusa nella sua Antologia degli anni Settanta. «Candiani, nata più di cinquant’anni fa,» scrive Vivian Lamarque nella sua introduzione alla nuova edizione di Bevendo il tè con i morti (2015) «ne dimostra almeno una cinquantina di meno, come non fosse mai del tutto nata, vive in un suo pianeta, come il Piccolo Principe cui molto assomiglia. Traduce testi buddisti, recita, dipinge, crea piccole sculture con materiali di recupero, a volte si illustra i propri libri di poesie e di fiabe.» Da anni tiene inoltre corsi di poesia nelle scuole (nel dicembre del 2004 ne ha tenuto uno alle scuole elementari di Riva San Vitale), da questa esperienza è nata l’antologia curata da lei e da Andrea Cirolla Ma dove sono le parole (effigie 2015) che raccoglie poesie scritte dai bambini.


Promotori

Fondazione Hermann Hesse
Torre Camuzzi
6926 Montagnola
Tel. +41 (0)91 993 37 70
www.hessemontagnola.ch
info@hessemontagnola.ch