Piano 1655558 1280

La Svizzera vista dai compositori

con Timoteo Morresi

La Svizzera non vanta importanti compositori nel suo passato. Viceversa, soprattutto nell’Ottocento, fu un luogo di attrazione per compositori di primo piano che si sono ispirati al paesaggio dei suoi affascinanti luoghi alpini per opere rimaste nella memoria. Fu il caso di Rossini per il Guglielmo Tell e di Liszt per le Années de pèlerinage, ma anche di Mendelssohn, Brahms, Richard Strauss e altri. Più di cento composizioni musicali relazionate alla Svizzera furono composte tra il 1780 e il 1910, per cui si potrebbe addirittura parlare di un genere.

Ne parlerà il musicologo Timoteo Morresi nel quarto degli incontri mensili dell’Associazione Ricerche Musicali nella Svizzera italiana.


Promotori

Fonoteca Nazionale Svizzera
Via Soldino 9
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 961 64 00
www.fonoteca.ch
office@fonoteca.ch