Audio 3153963 1280

L'ascolto trasceso del "Nuovo Orfeo"

Stagione culturale 2018

La sesta conferenza della Stagione culturale 2018 dell’Associazione Nutrirsi, sarà tenuta da Carlo Piccardi.

La radio non ha rappresentato solamente la comparsa di un mezzo di trasmissione importante per l’allargamento della diffusione della musica, ma è stata significativa anche per aver reso possibile un modo d’ascolto che sollecita l’immaginazione ad andare oltre la percezione del reale. Ne furono stimolati drammaturghi e musicisti a concepire opere proiettate nella dimensione del soprannaturale, dando voce a essenze incorporee. Per quanto la radio sia un prodotto dell’evoluzione tecnologica, ancorata alla materialità, il suo uso come veicolo di messaggi artistici fondato unilateralmente sul senso dell’udito (non confermato dalla vista e dagli altri sensi) l’ha predisposta ad agire in una dimensione spirituale, com’è riscontrabile nelle esperienze radiofoniche di compositori quali Weill, Dessau, Martinu, Honegger, Oboukhov, Savinio, ecc. Non a caso essa ha stimolato il sentimento religioso, mentre, soprattutto nei primi decenni, si è rivelata come un richiamo ai miti fuori della storia.

Anche se con l’avvento della televisione la radio è stata ridimensionata nella portata comunicativa riducendosi essenzialmente a strumento informativo, il fascino della voce e del suono provenienti dall’altoparlante nella loro portata incombente e a volte carica di mistero si è mantenuto. Lo dimostrano la musica concreta e la musica elettronica non a caso nate negli studi e con gli strumenti della radio, e varie esperienze creative fondate su voci e suoni diffuse dagli altoparlanti, che hanno riguardato compositori anche importanti quali Krenek, Schönberg, Varèse, Nono, Maderna, Stockhausen e altri.

Programma 2018


Carlo Piccardi
Musicologo svizzero, si è laureato all’Università di Friburgo con Luigi Ferdinando Tagliavini. Ha studiato la musica della propria regione d’origine (Ticino) e in particolare il fenomeno del Festspiel. Dal 1968 al 2004 ha svolto la sua attività presso la Radiotelevisione della Svizzera italiana. Dal 1986 fa parte del comitato di redazione della rivista Musica/Realtà, dal 2003 della rivista AAA – TAC (Acoustical Arts and Artifacts – Tecnology, Aesthetics, Communications) della Fondazione Cini, e dal 2008 della rivista online Music and the Moving Image. Dal 2002 coordina a Lugano il Progetto Martha Argerich. Ha collaborato al Dizionario enciclopedico universale della musica e dei musicisti (DEUMM), curato da Alberto Basso (UTET), e all’Enciclopedia della musica (Enaudi) curata da Jean-Jacques Nattiez. È inoltre autore di molti saggi.


Promotori

Nutrirsi - di Vincenzino Siani
c/o Villa Sassa, Wellness & SPA, Via Tesserete 10
6900 Lugano
Tel. +41 (0)78 902 64 15
https://www.nutrirsi.eu
info@nutrirsi.eu