I

mer 23.05.18

18:30 - 20:00
Barbed wire 1670222 1280

mer 23.05.18

18:30 - 20:00

"Confine": come la stazione di Como S. Giovanni è diventata un campo profughi

Nell'estate del 2016 oltre 500 migranti sono rimasti bloccati al confine tra Italia e Svizzera e in pochi giorni il parco antistante la stazione di Como S. Giovanni è diventato un campo profughi.

L’Istituto Media e giornalismo e Amnesty International Svizzera organizzano la presentazione del volume Confine, realizzato sull’argomento dal  Philip Di Salvo, insieme ai fotogiornalisti Mattia Vacca ed Emanuele Amighetti e al designer Giovanni Egeo Marchi

Il libro, composto da scatti, testi e visualizzazioni digitali, racconta quei giorni ed esplora il concetto di confine in modo ibrido, intrecciando fotografia, giornalismo e design.

Alla tavola rotonda parteciperanno:
Philip Di Salvo, ricercatore dell’USI e giornalista
Mattia Vacca, fotogiornalista
Chiara Guerzoni, Amnesty International Svizzera

Moderatrice:
Sara Sermini, dell'Istituto di studi italiani


Promotori

USI - Università della Svizzera italiana
Via Giuseppe Buffi 13
6900 Lugano
Tel. +41 (0)58 666 40 00
www.usi.ch
info@usi.ch