I

mar 29.05.18

18:30
Img 2227%281%29

mar 29.05.18

18:30

Tutela dei beni culturali e sviluppo urbano

Dialoghi sulla mutazione del territorio 17

Cosa intendiamo per beni culturali? Fino a qualche lustro fa le tutele iscritte nei piani regolatori di edifici riguardavano principalmente chiese, oratori, cappelle, lavatoi, manufatti della tradizione rurale e alcuni antichi edifici di particolare pregio posto all'interno dei nuclei. Sulla base della Legge sui beni culturali del 1997 e a seguito di una diversa sensibilità dell'opinione pubblica di fronte alla prorompente trasformazione del tessuto edificato degli agglomerati, sia nei centri urbani che nei villaggi urbanizzati della periferia, l'interesse si è esteso anche all'edilizia privata del periodo fra la fine dell'800 e il primo '900 come pure a numerosi esempi emblematici dell'architettura del moderno dal dopoguerra fino a giorni nostri.

Relatori:
Benedetto Antonini, vice-presidente STAN Società Ticinese per l'Arte e la Natura
Giulio Foletti, capo servizio inventario dell'Ufficio dei Beni Culturali del Cantone Ticino
Fabio Giacomazzi, architetto urbanista

Moderatori:
Fabio Dozio, giornalista

Maggiori informazioni


Promotori

i2a istituto internazionale di architettura
Villa Saroli - Viale Franscini 9
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 996 13 87
www.i2a.ch
info@i2a.ch