Piazza riforma

Festival dei Festival - Piazza Cioccaro

Rassegna Internazionale dei Festival della Cinematografia di Montagna

Il Festival dei Festival Lugano-Switzerland, la rinomata Rassegna Internazionale dei Festival della Cinematografia di Montagna, compie quest'anno il 25° anno di attività.

Le serate del 3 e 4 settembre verranno proposte proiezioni su grande schermo in Piazza Cioccaro a Lugano.

3 settembre: prima visione, Asragordom, di Victor Tognola, CH, 110'.
Ambientato nella valle nascosta, la Val Pontirone, nel labirinto di Borsgen (2'200 metri), alla ricerca degli ultimi brandelli di ricordi di coloro che hanno vissuto la Firegna, la consuetudine di ritrovarsi nelle cascine a cantare e a raccontare storie per scambiarsi la quotidianità. È l’usanza che ha permesso in passato di divulgare lungo l’arco alpino la memoria delle comunità, gli aneddoti e gli insegnamenti. Era il ritrovarsi attorno al fuoco in una cascina in altitudine e anche, d’inverno, in una stalla. Gli adulti parlavano, i bimbi ascoltavano giocando, le donne filavano e cantavano le canzoni da non dimenticare. In Firegna si raccontavano i fatti da tramandare, che col tempo si tramutavano in leggenda. Oggi la Firegna è scomparsa, sono sopraggiunti i telefonini, la realtà virtuale, gli algoritmi: passo dopo passo verso la perdita della libertà?

4 settembre:
Oltre il confine, la storia di Ettore Castiglioni, di Federico Massa, CH, 66'.
Marco Albino Ferrari ripercorre le tappe salienti della vita dell’alpinista Ettore Castiglioni e cerca di svelare il mistero della sua morte. Ad accompagnarlo, la voce del diario dell’alpinista, che riporta le sue angosce e le sue speranze. Da Milano a una cabinovia che sale verso la montagna, da una caserma in abbandono a una baita nascosta che fu il luogo in cui si rifugiò dopo l’8 settembre e dove fece vita da partigiano.

14 + 1, di Vida Valencic, Italia, 48'
Le vicende e le imprese di Romano Benet e Nives Meroi, la prima coppia al mondo ad aver raggiunto tutti i quattordici ottomila senza bombole d’ossigeno e portatori d’alta quota. così come pure la montagna vissuta come maestra di vita, unita anche a un quindicesimo 8000: la malattia e infinite altre emozioni vengono raccontate nel documentario, che si snoda attraverso immagini e parole di Reinhold Messner, Erri De Luca, Silvo Karo e le voci dei due protagonisti e dei loro amici fraterni.

Programma
Maggiori informazioni


Informazioni extra

Le proiezioni a Lugano in Piazza Cioccaro, in caso di cattivo tempo si terranno presso l'Aula Magna SUPSI, Trevano.

Tutte le serate del Festival, saranno ad entrata libera, tranne la serata conclusiva di sabato 8 settembre.


Promotori

Festival dei Festival
6937 Breno
Tel. +41 (0)91 609 10 96
www.festival-dei-festival.ch
info@festival-dei-festival.ch