I

mer 05.09.18

18:30, 19:30, 20:30
Mountain 3582596 1280

mer 05.09.18

18:30, 19:30, 20:30

Festival dei Festival - serata 4

Rassegna Internazionale dei Festival della Cinematografia di Montagna

Il Festival dei Festival Lugano-Switzerland, la rinomata Rassegna Internazionale dei Festival della Cinematografia di Montagna, compie quest'anno il 25° anno di attività.

La quarta serata del Festival, proporrà un ricco programma:

18.30 - Proiezioni:

La Montagna di Lilo, di Michele Coppari e Francesca Zannoni, Italia, 42'.
Le Pale di San Lucano, nelle Dolomiti Bellunesi, sono montagne selvagge, incredibili, eppure nascoste e sconosciute come questa storia. La storia di Ilio De Biasio, alpinista di Cencenighe Agordino, dei suoi fratelli e dei suoi amici. Una storia di esplorazione e amicizia, di avventura e amore per queste montagne. Una storia vera, senza clamore, alla ricerca della cosa più inafferrabile e preziosa che possediamo: la vita.

Prima visione, La mia Greina, di Giovanni Casari, CH, 13'.
Andare sulla Greina, più che un viaggio nello spazio, significa oggi fare un viaggio nel tempo, indietro nel passato certo, ma anche avanti nel futuro. Un mondo senza inizio ne fine la Greina, dove il tempo e la natura scorrono apparentemente ignari di ciò che li circonda, regalando ai suoi visitatori un’atmosfera unica e quasi ipnotica.

19.30 - Apertura dell'esposizione:

Greina (5 - 8 settembre, dalle 16.00, Aula Magna SUPSI)
Olii di Ramona Bentele, Erminia Pagnamenta, Evelyn Quinn, Roberta Rosa, Ornella Schneidt, Rosanna Weick, Heidi Senn, Fedora Hindermann e Yldo Soldati.
In collaborazione con la SUPSI
Presenta: Dr. Cristian Scapozza (geografo e geomorfologo alpino).

20.30 - Presentazione libro: Le mie passeggiate più belle, di Gianfranco De Santis

Proiezioni:

La congenialità - The attitude of gratitude, di Christian Schmidt, Germania, 30'.
Simone Moro e Tamara Lunger sono due compagni di cordata diversi con grandi obiettivi e diciotto anni di differenza. Simone ha dimostrato più volte la sua bravura come esperto alpinista, conquistando vette altissime in inverno. Tamara che da anni segue il suo esempio, non è da meno. Fino ad oggi i ruoli erano chiari: lui era il maestro e lei l’allieva. Ma quando i due, durante i primi mesi del 2017, affrontano sul Kanchenjunga la più alta traversata di un ottomila, le circostanze costringono il duo perfetto a un improvviso cambio di ruoli.

Dessine-Moi un chamois, di Anne et Erik Lapied, Francia, 68'.
Colin ha 9 anni e vive a Grenoble. È un abitante come tanti di una piccola città. Tuttavia, l’attività dei suoi nonni, cineasti di animali, lo incuriosisce. Nevichi o tiri il vento, sono lì per rintracciare e filmare animali di montagna: fagiano di monte, marmotte, stambecchi, donnole, pernice bianca ... Durante i suoi giorni liberi sale per vederli nel loro piccolo borgo arroccato a 1650 m di altitudine, nel Parco Nazionale del Gran Paradiso. Questa è un’altra scuola che lo aspetta. Il percorso di apprendimento sarà lungo di pazienza, scoraggiamento e sforzo, prima che l’aquila reale non sia più quel piccolo punto nel cielo, e il camoscio un lampo che fugge al suo avvicinarsi. Colin impara ad essere discreto, a riconoscere le tracce, a camminare con i ramponi, a bivaccare in quota. Una bella complicità familiare è nata. Un animale manca all’appello e per rintracciarlo, Colin mette alla prova suo nonno. Riuscirà a trovarlo?

Programma
Maggiori informazioni


Informazioni extra

Per le proiezioni a Lugano in Piazza Cioccaro, in caso di cattivo tempo si terranno a Lugano-Trevano Aula Magna SUPSI, ore 20.30

Tutte le serate, saranno ad entrata libera, tranne la serata conclusiva di sabato 8 settembre.

Alla sala del Festival sarà in funzione una buvette con griglia.


Promotori

Festival dei Festival
6937 Breno
Tel. +41 (0)91 609 10 96
www.festival-dei-festival.ch
info@festival-dei-festival.ch