09. renaud capucon %28c%29 simon fowler erato warner classics %281%29

Mahler Chamber Orchestra

Settimane Musicali di Ascona

La sinfonia concertante di Mozart, gli orrori della guerra con Shostakovitch e una delle più famose cantate sacre di Bach: serata da pelle d'oca con l'orchestra fondata da Claudio Abbado e diretta da Renaud Capuçon. 

È uno dei concerti più attesi delle 73esima Settimane Musicali di Ascona quello vedrà protagonista la Mahler Chamber Orchestra, il celebre ensemble fondato nel 1997 da Claudio Abbado, che per l'occasione sarà diretto da Renaud Capuçon, uno dei maggiori violinisti contemporanei che da anni oramai suona con le migliori orchestre del mondo (Berliner, Gewandhaus di Lipsia, New York Philharmonic, ecc) e i solisti più acclamati, da Marta Argerich a Yo Yo Ma

Sontuoso e variegato il programma della serata che aprirà con due composizioni di Mozart, tra cui la celebre Sinfonia concertante, in cui Capuçon oltre a dirigere suonerà anche il violino, dialogando, nel ruolo di solista, con la francese Beatrice Muthelet alla viola

La seconda parte ha in serbo la dolorosa e drammatica Sinfonia da Camera Op 110a di Shostakovitch, versione orchestrale di un quartetto che il grande compositore dell'allora Unione sovietica aveva scritto nel 1960 a Dresda in "memoria delle vittime del fascismo e della guerra". 

La sinfonia è in realtà una sconvolgente lapide sonora in memoria di tutte le vittime. "Soffro per coloro che furono uccisi da Hitler, ma non sono meno turbato nei confronti di chi morì su comando di Stalin", dirà più tardi l'autore

La serata si concluderà poi su un registro decisamente più rasserenante con una delle cantate sacre più belle e famose di Bach, Ich habe genug, composizione per voce (solista il noto baritono inglese Peter Harvey), archi e continuo.

Wolfgang Amdeus Mozart:  (1756–1791)
Adagio e Fuga per archi in do maggiore K. 546
Sinfonia concertante in mi bemolle maggiore, K.364

Dmitrij Shostakovich:  (1906–1975)
Sinfonia da camera in do minore, op. 110a

Johann Sebastian Bach : (1685–1750)
Cantata n. 82 "Ich habe genug"


Entrata

Biglietti: da CHF. 40.- a CHF. 140.- 
Sportelli dell'Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli.
Telefono: +41 091 759 76 65
Prevendita


Informazioni extra

Maggiori informazioni 


La Mahler Chamber Orchestra (MCO): è stata fondata nel 1997 con l’intenzione di creare un ensemble dal profilo indipendente ed internazionale. La formazione base conta 45 musicisti provenienti da 20 paesi, che si riuniscono in occasione di specifiche tournée in Europa e nel mondo. L’orchestra si è esibita a tutt’oggi in oltre 40 paesi dei 5 continenti, ed è costantemente in viaggio. Il fulcro del repertorio risiede nel periodo classico viennese e nel periodo romantico, ma l’orchestra suona anche prime esecuzioni mondiali ed opere contemporanee. L'orchestra ha ricevuto il più significativo impulso dal suo fondatore e mentore Claudio Abbado e dal suo Conductor Laureate Daniel Harding. Legati da collaborazioni a lungo termine sono la pianista Mitsuko Utschida, la violinista Pekka Kuusisto ed il direttore Teodor Currentzis. Nel 2016 il direttore Daniele Gatti è stato nominato Artistic Advisor della MCO, mentre che il primo violino Matthew Truscott la dirige regolarmente in concerti di musica da camera. Dà molta importanza a progetti che permettono di condividere la musica, l’apprendimento e la creatività con un numero sempre maggiore di persone in tutto il mondo. L'iniziativa Feel the Music apre ad esempio le porte del mondo musicale a bambini sordi e con problemi di udito, attraverso seminari tenuti in scuole e teatri già dal 2012. I musicisti della MCO condividono la propria passione e competenza con le nuove generazioni: dal 2009, tramite la MCO Academy, collaborano con giovani musicisti per tramandare loro un’esperienza orchestrale di grande qualità ed una piattaforma unica per creare legami e scambi internazionali. Tra i progetti pluriannuali sono da segnalare l’integrale dei concerti per pianoforte di Beethoven con il Pianista Leif Ove Andsnes sotto il titolo di The Beethoven Journey e la realizzazione di una versione scenica di Written on Skin, con la direzione del compositore George Benjamin ed eseguito in prima mondiale al festival d'Aix-en-Provence. Nel 2016 la MCO e Mitsuko Utchida hanno inaugurato una collaborazione a lungo termine incentrata sui concerti di pianoforte di Mozart, mentre che, terminato il ciclo destinato alle sinfonie di Beethoven, continua la collaborazione a livello sinfonico con Daniele Gatti
Renaud Capuçon: nominato "Chevalier dans l'Ordre National du Mérite" e "Chevalier de la Légion d'honneur", è fondatore e direttore artistico del Festival de Pâques di Aix-en-Provence e del Festival Les Sommets Musicaux di Gstaad, oltre che professore di violino alla Haute Ecole de Musique de Lausanne. Nasce a Chambéry nel 1976 e studia a Parigi e Berlino. Collabora con direttori ed orchestre di grande prestigio tra cui i Berliner Philharmoniker, il Gewandhaus di Lipsia, la Sächsische Staatskapelle Dresden, la New York Philharmonic, Los Angeles Philharmonic, San Francisco Symphony, Chicago Symphony Orchestra, Philharmonia e London Symphony Orchestra, Santa Cecilia e Orchestre National de France. La stagione 2016/17 lo ha visto collaborare con La Boston Symphony e la Philadelphia Orchestra, la Royal Philharmonic Orchestra e direttori quali Charles Dutoit, Valery Gergiev, Gustavo Dudamel e Daniel Harding. Si è esibito in recital con Khatia Buniatishvili e Nicolas Angelich. Appassionato di musica da camera suona con solisti ai massimi livelli quali Martha Argerich, Helène Grimaud, Maria Joao Pires, Yuri Bashmet, Yo Yo Ma, Misha Maisky e suo fratello Gautier. Capuçon incide in esclusiva per la Virgin Classics e suona un violino Guarneri del Gesù "Panette" (1737) appartenuto a Isaac Stern
Béatrice Muthelet:  ha iniziato lo studio del violino al Conservatorio di Versailles. A 19 anni, dopo uno studio con il Professore Haim Taub in Israele, ha deciso di concentrarsi sulla viola, diventando la unica violista nella classe di Pinchas Zukermann presso la Manhattan School of Music di New York. Dopo il suo ritorno in Europa è entrata nella Karajan Academy dei Berliner Philharmoniker, continuando a farne parte fino al 1999. Beatrice è attualmente la prima viola della Mahler Chamber Orchestra. È regolarmente invitata a ricoprire questo ruolo in orchestre quali i Bamberger Symphoniker, la Scala di Milano, la Filarmonica di Monaco e il Gewandhaus di Lipsia. È anche membro fondatore della Lucerne festival Orchestra creata da Claudio Abbado. A livello di musica da camera Béatrice partecipa a festival quali quello di Aix-en-Provence, Verbier, Berliner Festspiele, Lucerna, Edinburgo e alla Schubertiade. Fra i musicisti che l'accompagnano vi sono Lars Vogt, Hélène Grimaud, Bruno Canino, Sarah Chang, Joshua Bell, Victoria Mullova, Isabelle van Keulen, Emanuel Pahud e numerosi altri. Nel 2001 ha fondato un quartetto d'archi con Renaud e Gautier Capuçon e Aki Saulière, registrando il Carnaval des animaux e il Settetto di Saint-Saëns per Virgin Classics. Ha partecipato anche a registrazioni per la EMI del Quintetto per corde di Mozart e della Sinfonia da Camera di Schoenberg con Christian Tetzlaff e Boris Pergamenschikov. Nel 2007 il quartetto ha registrato il Quintetto per clarinetto di Brahms con il clarinettista Paul Meyer (EMI). Dal 2007 il quartetto si è esibito nella Salle Pleyel a Parigi, l'Auditorio Reina Sofia a Madrid e al Musikverein di ViennaPeter Harvey: si è formato alla Guildhall School of Music and Drama. Durante gli studi ha vinto premi in numerose competizioni, compresi la Walter Grüner International Lieder Competition, l'English Song Award e il Peter Pears Award. Ha partecipato a circa 150 registrazioni in un repertorio che copre otto secoli, con un accento particolare sull'Alto Barocco. Oltre ad opere di Händel e Purcell ha registrato tutte le opere vocali più importanti di J.S. Bach e numerose cantate con direttori quali Sir John Eliot Gardiner, Philippe Herreweghe e Paul McCreesh. Dato la sua perfetta conoscenza della lingua, ha registrato molte opere sacre del barocco francese (Campra, Gilles, Lully, Charpemtier, Lalande), inclusi tutti i Grands Motets di Rameau (con il Concert Spirituel) e le cantate secolari per basso. La seconda registrazione del Requiem di Fauré con Michel Corboz ha vinto il premio "Le Choc de l'Année" del Monde de la Musique. La registrazione del Gabrieli Consort dedicata alla Creazione di Haydn (Deutsche Grammophon) nella quale egli canta Adamo ha vinto il Grammy Award 2008. Molto apprezzata è stata anche la sua interpretazione della Winterreise con Gary Cooper. Prossimamente Harvey debutterà alla Royal Danish Opera e si esibirà con il Concerto Copenhagen, il Coro e l'Orchestra Monteverdi, l'Orchestra of the Age of Enlightenment, l'Akademie für Alte Musik di Berlino, la Gaechinger Kantorei, la Mahler Chamber Orchestra e numerose altre. Harvey ha inoltre cantato con il King's Consort, la Netherlands Bach Society, la BBC Symphony, la Scottish Chamber Orchestra e la Royal Concertgebouw Orchestra

Mahler Chamber Orchestra
Renaud Capuçon: violino e direzione
Béatrice Muthelet: viola
Peter Harvey:  baritono

Immagine:settimane-musicali.ch


Promotori

Settimane musicali di Ascona
c/o Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli
6612 Ascona
Tel. +41 848 091 091
www.settimane-musicali.ch
booking@settimane-musicali.ch