mar 09.10.18

13:15

mar 09.10.18

17:15

mar 09.10.18

18:00

mar 09.10.18

20:30
Diritti umani

mar 09.10.18

13:15

mar 09.10.18

17:15

mar 09.10.18

18:00

mar 09.10.18

20:30

Film Festival dei Diritti Umani 2018

Giorno 1 - 5a Edizione

La quinta edizione del Film Festival Diritti Umani Lugano si propone al pubblico del Cantone con un’offerta cinematografica più ampia con un occhio al territorio e uno all’internazionalità: 33 film, di cui 16 sono le prime svizzere e 6 i film svizzeri fra produzioni e coproduzioni. Un focus primario: il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

13.15 - Prima svizzera: Waiting for Barcelona
Juho-Pekka Tanskanen | Finlandia | 2018 | 85 min | inglese, spagnolo, francese | wolof | sottotitoli ita.

Le labirintiche strade di Barcellona sono il simbolo della vita romantica della città, purché non ci si viva come Mou, ventisettenne che all’età di tredici anni ha lasciato la terra natale e da allora vive come un senzatetto nelle Ramblas. La storia d’amore con una ragazza spagnola gli dà la speranza di una nuova vita – e possibilmente un lieto fine? – ma il passato e il peso psicologico di una situazione insostenibile turbano il suo spirito solitamente positivo. 

Segue approfondimento: Sopravvivere ai margini della società
Intervengono: Ilario Lodi, direttore Pro Juventute Svizzera italiana, Emanuele Valenti, giornalista

17.15 - Prima svizzera: The Remnants
Riccardo Russo, Paolo Barberi | Italia, Svizzera | 2017 | 74 min | lao | sottotitoli Ital.+ eng.

Qual è il paese più bombardato della storia? La risposta è sorprendente: un paese formalmente mai entrato in guerra, il Laos. Negli anni ’60 e ’70 del secolo scorso, questo paese divenne campo di battaglia non ufficiale nella guerra fra Stati Uniti e Vietnam. Quarant’anni dopo la fine della guerra nel Laos tutto è cambiato, ma la vita delle persone è ancora profondamente condizionata dalla presenza dell’eredità di quella guerra, disseminata ovunque, nei campi coltivati, nelle foreste, nei villaggi e nelle città.

Segue approfondimento: Quello che rimane dopo le guerre
Intervengono: Roberto Agosta, direttore esecutivo di SwissLimbs

18.00 - Prima svizzera: The Son (Syn)
Alexander Abaturov | Francia, Russia | 2018 | 70 min | russo | sottotitoli ital.+ eng.

Dima è stato ucciso il 23 maggio 2013 all'età di 21 anni. Arruolato nell'esercito russo, è stato colpito alla testa durante un'operazione militare in Daghestan. I suoi genitori affrontano il vuoto che la sua morte ha lasciato, mentre l'esercito continua a formare giovani soldati per future missioni. I due universi si intrecciano per mostrare la vita di Dima e la sua fine brutale.

Film senza dibattito

20.30: Kapuściński – Another Day of Life
Raúl De la Fuente e Damian Nenow | Polonia, Spagna | 2018 | 86 min | inglese, portoghese | sottotitoli ital.

«Make sure they won’t forget us.» Forse è questo l’imperativo che risuona nella mente di Ryszard Kapuściński, giornalista nonché autore del libro che dà il titolo al film. Scritto all’indomani del suo viaggio in Angola nel 1975, nel pieno della Guerra Civile, il reporter polacco vuole essere sicuro che nessuno dimentichi ciò che è successo. Il resoconto coraggioso di una storia tristemente vera.

Film di apertura

Programma


Entrata

CHF 12.- singlolo prezzo intero
CHF 9.- singolo ridotto studenti e AVS

CHF 45.- x 5 proiezioni, prezzo intero
CHF 35.- x 5 proiezioni, ridotto studenti e AVS

CHF 150.- abbonamento festival, prezzo intero
CHF 90.- abbonamento festival, ridotto studenti e AVS


Promotori

Film Festival Diritti Umani Lugano
6900 Lugano
www.festivaldirittiumani.ch
info@festivaldirittiumani.ch