I

mer 14.11.18

20:45
Riclur

mer 14.11.18

20:45

Serata al cinema con Riccardo Lurati

In anteprima due cortometraggi realizzati dal regista

Riccardo Lurati presenterà i suoi due ultimi cortometraggi realizzati nel 2017 e nel 2018. Si tratta di due anteprime in quanto non sono ancora stati mostrati in pubblico.

Uno dei due cortometraggi Il futuro mancato è stato selezionato per il programma film auto-prodotti (sezione cortometraggi fuori concorso) della 31esima edizione del Festival del Film di Castellinaria (17-24 novembre 2018).

Presentazione dei due film

Dietro le nuvole
Il tema affrontato nel film è molto complesso e particolare, molto probabilmente dovuto ad un vissuto personale del regista e dal fatto che da sempre affronta temi difficili sia nel contesto che di interpretazione; sicuramente una conferma di un approccio ai temi trattati sempre più completo e maturo. Interpretare il senso dato al lavoro risulta alquanto difficile in quanto Lurati lascia molto spazio alla visione personale di chi vede il filmato, ma anche questo è voluto. Il gioco del bene e del male, della complessità della vita e dei sentimenti risulta molto bene, sia dal fatto che il regista ha usato il bianco/nero che rende molto di più, che dall’interpretazione delle donne. Nunzia Zenker come sempre è molto espressiva ed in questo ambiente, volutamente teatrale come se fosse un gioco tra la vita e la morte, la sua interpretazione è perfetta. Il film lascia lo spettatore sospeso tra cielo e terra, tra la nostalgia della vita e la disponibilità alla morte. Si scivola attraverso mondi dell'anima e spazi della compiutezza. Il film è una preziosa opera artistica che commuove attraverso un messaggio profondo ed eterno. L'accompagnamento musicale conduce in mondi di sogno; l'attento allestimento delle immagini ci dischiude il grande e piccolo mondo della nostra vita.

Il futuro mancato
Lucrezia è una giovane ragazza di 14 anni che non vuole vivere il presente ma nella sua mente ha già fisso il suo obiettivo; per questa ragione aspetta solamente quel giorno… Lei non vive la giornata, lei ha qualcosa di importante da fare che ha iniziato dalla nascita e non ha ancora finito: aspettare il suo futuro fissando un punto e non facendo nient’altro. Non interagisce con i genitori e con i compagni di scuola ma vive nel suo mondo. Si tratta di una storia adolescenziale che riflette i problemi della gioventù odierna. L’epilogo tragico di questa storia vuole portare lo spettatore a riflettere sui problemi delle giovani generazioni.

La storia originale è stata scritta da una ragazza di 11 anni ed in seguito rielaborato dal regista. Hanno collaborato gli allievi e docenti della seconda e terza classe della scuola SEC/SAP del Moesano. 

Maggiori informazioni


Informazioni extra

Dalle ore 20:00 si potranno ammirare i dipinti di due artiste ticinesi che hanno partecipato alle riprese del film: Katia Ricci e Susanne Schirinzi.


Promotori

Cinema Iride
Quartiere Maghetti
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 922 96 53
www.cinemairide.ch
info@cinemairide.ch