I

gio 25.10.18 - dom 06.01.19

Tutto il giorno
2146661794 6b58b8a64d b

gio 25.10.18 - dom 06.01.19

Tutto il giorno

Meccanismi mentali

Frequenze è un progetto economico, culturale e sociale, ideato per rafforzare l’economia di Chiasso, e in particolare di Corso San Gottardo, grazie all’inserimento nei negozi sfitti di proposte culturali nazionali, internazionali e dedicate al territorio. Il team di sviluppo ed attuazione del progetto è composto da addetti ai lavori e da persone in assistenza, con il piano di Attività di Utilità Pubblica (AUP), sostenuto dal Cantone. In particolare, i negozi sfitti e le vetrine di Corso San Gottardo ospiteranno una stagione artistica di rilievo, articolata e sviluppata per incentivare e convogliare il passaggio su Corso San Gottardo. Chi passeggerà sul Corso potrà percepire chiaramente la differenza ed immaginarsi un futuro diverso da quello prospettato. Un ambiente fecondo per l’economia. Gli spazi sfitti saranno curati, in una parte di questi si potrà fare un’esperienza culturale, avranno luogo alcune attività collettive e legate al dialogo con i cittadini. Frequenze non dimentica il ruolo dei commerci che negli anni hanno deciso di rimanere a Chiasso creando per loro degli eventi dedicati. Il Comune di Chiasso vuole giocare un ruolo primario in questo progetto e ha deciso di investire in Frequenze in maniera attiva e lungimirante. 

Marco Lupi inaugura la sua nuova esposizione "Meccanismi Mentali" presso il nuovo spazio espositivo organizzato dal comune di Chiasso per tramite del progetto FREQUENZE.


Informazioni extra

Orari di apertura:

dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17 .00


Marco Lupi è nato a Balerna il 6 maggio 1958. Dopo aver frequentato il CSIA (Centro scolastico industrie artistiche) a Lugano, ha continuato in piena autonomia la sua ricerca di tecniche e modi espressivi.
Ha iniziato ad esporre nel 1985, partecipando ad una mostra collettiva curata da Gino Macconi, figura rilevante dell’arte e del collezionismo in Canton Ticino.
I temi affrontati nei suoi dipinti – oggi come allora – riguardano da vicino la sua vita e le relazioni che intreccia, in particolare nell’ambito familiare e della quotidianità. Ciò che gli interessa è l’uomo, l’uomo interiore innanzitutto, e ciò che avviene attorno a lui.
Dal 1987 vive a Mendrisio, dove ha avuto per anni uno studio in un vecchio casello ferroviario. Dal 2005 è membro attivo di Visarte Ticino. Dal 2009 ha il suo atelier presso la stazione ferroviaria di Chiasso.

Immagine: Flickr.com - tic inoinfoto


Promotori

Comune di Chiasso
via Dante Alighieri 3b
6830 Chiasso
Tel. +41 (0)91 695 08 20 / 21
www.chiasso.ch
cultura@chiasso.ch
Contatto: Cultura