Jensnielsen c giorgio von arb zh 2015 2389

Aperitivo con lo scrittore Jens Nielsen

Jens Nielsen dialoga con Anna Ruchat
Jens Nielsen, L’ippopotamo al lido delle donne
Traduzione di Anna Ruchat

I testi di Jens Nielsen si occupano di cose normali, dettagli della vita quotidiana» ha scritto Beat Mazenauer sullo Schweizer Feuilleton-Dienst «che finiscono in uno strano disordine perché l’autore getta allegramente sabbia negli ingranaggi». Ne nascono delle storie buffe e a volte inquietanti in cui può accadere di tutto. Una donnina piccola piccola vive in una boccia dell’albero di Natale, dalla quale un Natale viene liberata per finire subito nella bocca del cane. O un ippopotamo scappa dallo zoo, a piccoli passi arriva in città, si avvicina ai tram ed entra nel lido delle donne per ritornare alla fine allo zoo dentro una microscopica goccia d’acqua. O un uomo alto e magro sta in una pasticceria e dice: «Vorrei tanto una…» Non riesce però a continuare per quanto ci provi e riprovi. Il liscio processo della compravendita fallisce, la normalità esce dai cardini e le ruote girano a vuoto o s’incastrano. «Nonostante lo stupore per le idee quasi surreali, nonostante i sorrisi, anche compiaciuti, che ci strappa», si legge nel giudizio della giuria che ha attribuito qualche mese fa a Flußpferd im Frauenbad il Premio svizzero di letteratura «ci sentiamo spesso colti in fallo nelle nostre paure più segrete ma anche nei desideri più sovversivi.» Tutto questo accade nel libro di Nielsen che ora possiamo leggere anche in italiano.


Jens Nielsen, nato nel 1966, attore, doppiatore e scrittore con radici danesi. Ha studiato recitazione a Zurigo, oggi vive e lavora a Zurigo e Berlino. Dopo la formazione ha lavorato a diversi progetti teatrali con la scrittrice Aglaja Veteranyi. Dal 2007 è autore in residenza della formazione Trainingslager.

Dal 2006 ha anche girato i palcoscenici con dei monologhi (per ora cinque). La sua opera comprende dodici pièces teatrali, undici radiodrammi nonché tre volumi di racconti brevi e brevissimi. Nel 2017 vince il Premio svizzero di letteratura con Flußpferd im Frauenbad (L’ippopotamo al lido delle donne, tradotto da Anna Ruchat


Promotori

Museo Hermann Hesse
Torre Camuzzi
6926 Montagnola
Tel. +41 (0)91 993 37 70
www.hessemontagnola.ch
info@hessemontagnola.ch