Aldo ferrario  gruppo  2002  bronzo

Aldo Ferrario, Gabriela Spector e Gianmarco Torriani

Dialoghi di scultura 2 - Inaugurazione

Secondo appuntamento dei Dialoghi di scultura, ciclo di esposizioni che, nel tempo, metteranno a confronto - fra loro e con le opere esposte in permanenza nello spazio museale - artisti che si esprimono mediante proposte plastiche con materiali e tecniche tradizionali, ma anche con interventi originali che comunque abbiano a svilupparsi nelle tre dimensioni.

Questi primi Dialoghi presentano artisti che operano in Canton Ticino e accolgono lavori che illustrano la produzione recente. Una delle opere di ciascun autore, poi, viene selezionata in vista di una presentazione fronte a fronte con uno dei gessi di Gianluigi Giudici, con l’intenzione di raccontare le sensibilità diverse con cui gli artisti affrontano una stessa tematica o uno stesso pensiero.”
Anche per questo secondo incontro gli scultori coinvolti operano con intenti e modalità molto personali portando ciascuno una visione propria di come la scultura possa articolarsi nell’ambito dell’arte contemporanea. Tutti e tre - pur impiegando anche materiali diversi - trovano nel bronzo uno dei mezzi espressivi più consono ai propri “racconti” e/o ai propri messaggi. L’azione di plasmare manualmente l’opera, che sarà poi trasferita nel bronzo, risulta adeguata naturalmente a immagini figurative ma anche a forme e composizioni simboliche.


Informazioni extra

I diversi itinerari formativi e le diverse esperienze hanno il pregio di rendere la proposta di questa mostra variamente ricca, così come è avvenuto nella precedente esposizione.
Durante la mostra saranno organizzati incontri con gli scultori, visite guidate e presentazioni di libri sulla scultura.


Aldo Ferrario: artista di Carona, dove opera e vive, si è formato alla Kunstgewerbeschule a Zurigo e poi all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano;
Gabriela Spector: argentina di nascita, ha operato per alcuni anni in Italia dove ha perfezionato la tecnica scultorea, per stabilirsi infine in Canton Ticino nel 1994;
Gianmarco Torriani: dopo gli studi alla CSIA di Lugano e all’Accademia di Belle Arti di Brera, ha avuto significative esperienze artistiche a New York che lo hanno condotto a una ricerca varia fatta di tecniche e materiali differenti.

Immagine: Aldo Ferrario, Gruppo, 2002, bronzo


Promotori

Fondazione Renato e Gianluigi Giudici
Central Park, -1° piano, Via Riva Caccia 1, 6900 Lugano
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 980 41 41
www.fondazionegiudici.com
gispotecaggiudici@gmail.com