I

Immagine

Incontro con l'artista Giovanni Frangi

In occasione della mostra Caran d'Ache

Una scatola di colori regalatagli dallo zio – Giovanni Testori, scrittore e storico dell’arte – dà il la alla carriera artistica di Giovanni Frangi e dà il nome dell’esposizione in corso a Lugano, alla Kromya Art Gallery, sino a fine marzo.
Caran d’Ache, calco fonetico della parola russa Karandash, « matita », è la prima esposizione luganese di Giovanni Frangi, pittore milanese, classe 1959, artista affermato e noto per i suo paesaggi psichedelici, capace di raffigurare la natura cogliendo il suo legame con l’uomo e quello che sta dietro ai paesaggi : ossia i luoghi della memoria, le prospettive del cuore.

Cieli, boschi, isole, ninfee. Quelli di Giovanni Frangi sono mondi naturali, incontaminati, sospesi nel tempo che si declinano in infinite possibilità e varianti interpretative, lasciandosi tradurre e immaginare.

Per conoscere Giovanni Frangi e percorrere insieme a lui un’escursione nella sua opera, il Centro Culturale della Svizzera Italiana organizza un incontro con l’artista.

Locandina


Informazioni extra

Ingresso gratuito.


Promotori

Centro Culturale della Svizzera Italiana
via Stabile 14
6900 Lugano
www.centroculturale.org
info@centroculturale.org