Marco santarelli dustur

OtherCrime

OtherMovie Lugano Film Festival

A cura di Chiara Sulmoni, giornalista, in collaborazione con Franklin University Switzerland e Torino Crime Festival. Il direttore di OtherMovie Drago Stevanovic e il professor Morris Mottale annunceranno la nuova collaborazione.

Il Califfato è caduto nel Levante ma il terrorismo di matrice jihadista continua a colpire in Occidente e in altre parti del mondo. Oltre alle incognite e agli interrogativi sul futuro dei foreign fighters, in Europa a preoccupare è anche la radicalizzazione interna che in parte passa dalle carceri, da sempre terreno fertile per gli estremismi di ogni genere. Ma qual è la situazione effettiva dietro le sbarre? Come nasce e come si diffonde il radicalismo nelle prigioni? Quali iniziative di prevenzione vengono messe in campo nelle due realtà vicine del Ticino e dell’Italia? E quali sono il ruolo e i punti di vista della politica e dei legislatori?

L'argomento verrà affrontato nel corso di un dibattito con il Consigliere di Stato Norman Gobbi, direttore del Dipartimento delle istituzioni; Stefano Laffranchini, Direttore delle strutture carcerarie cantonali; Claudio Bertolotti, analista dell'ISPI e direttore di START InSight; Fra' Ignazio De
Francesco
, monaco, islamologo, volontario in carcere.

Segue la proiezione del documentario:

Dustur di Marco Santarelli
Italia | 2016 | 74’ | vo italiano con sottotitoli in inglese.
Nella biblioteca del carcere di Bologna, un gruppo di detenuti musulmani partecipano a un corso organizzato da insegnanti e volontari sulla Costituzione italiana. Un giovane arabo in attesa del fine pena è alle prese con gli «inverni e le primavere» della libertà e un futuro tutto da scrivere. Un viaggio dentro e fuori il carcere, per raccontare l’illusione e la speranza di chi ha sognato e continua a sognare un «mondo più giusto». All'interno del carcere si affrontano numerosi temi quali l'uguaglianza, la libertà, il diritto al lavoro e all'istruzione; all'esterno invece scorre la storia del giovane Samad, ex-detenuto marocchino che,
in attesa della fine della pena, ottiene il permesso di partecipare agli incontri come libero cittadino. Samad insieme ai suoi ex-compagni proverà a stilare una nuova dustur, che tradotto in lingua araba, significa "costituzione". 

Premi: Cinema du Réel 2016: International Competition - The Youth Award; Italia in Doc - Bruxelles 2016: Concorso - Premio del Pubblico; Torino Film Festival 2015: Italiana.doc - Premio Avanti, Premio Gli Occhiali di Gandhi.


Promotori

OtherMovie Lugano Film Festival
Via Monte Carmen 8
6900 Lugano
www.othermovie.ch
info@othermovie.ch