I

Bcl

Un capolavoro della democrazia diretta. La galleria del Gottardo dal 1882 all’Alptransit

Nel corso della serata verrà presentato il volume La ferrovia del Gottardo, a cura di A. Cavadini, F. Viscontini, S. Michels, Lugano 2018.

Interverranno: 
Adriano Cavadini Economista
Fabrizio Viscontini Storico
Sergio Michels Grafico
Luca Saltini Biblioteca cantonale di Lugano.

Invito


Nel 1882 veniva inaugurata la galleria ferroviaria del Gottardo, un’opera per l’epoca ardita, che ebbe significative ripercussioni sull’Europa del tempo. Naturalmente anche il Ticino visse, grazie a questo collegamento, un’importante stagione di sviluppo, sull’onda della Belle Époque e dell’inizio dello sfruttamento delle forze idroelettriche, di cui il Paese possedeva risorse in abbondanza. Il traforo portò cambiamenti radicali nell’economia, nel paesaggio, nella distribuzione degli insediamenti, nella composizione della popolazione, contribuendo in modo significativo ad avviare il Cantone verso la modernità. Pochi anni fa, è stata inaugurata la galleria dell’Alptransit, che sarà completata nel 2020 con l’apertura del passaggio sotto il Monte Ceneri. L’opera costituisce un’impresa grandiosa e una vittoria non soltanto della tecnica, ma anche della democrazia diretta. Non è ancora dato di valutare quale sarà il suo impatto sul paese e sul suo futuro, ma certamente è già possibile rilevare qualche elemento interpretativo. Se ne parlerà nel corso della serata, a partire dal volume La ferrovia del Gottardo, che racconta, attraverso vari contributi di carattere storico, economico, politico, tecnico e scientifico, la nascita e lo sviluppo di queste due straordinarie imprese. 


Promotori

Biblioteca Cantonale Lugano
Viale Carlo Cattaneo 6
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 815 46 11
www.sbt.ti.ch/bclu
bclu-segr.sbt@ti.ch