Immagine

Cadenza perfetta, concerto in forma di Milonga

LongLake Classica Festival

Come si riconosce il tango al primo ascolto? A parte il celeberrimo incipit di “Gelosia”, uno dei più famosi tanghi della storia, per inciso composto da un danese e non da un argentino, i segni inequivocabili del tango sono il suo ritmo e la sua struttura simmetrica, netta e primordiale, che può essere conclusa solo attraverso la cadenza finale perfetta o cadenza maschile, due accordi in successione di dominante e di tonica che chiunque riconosce, emblema del tango.

Una specie di sciabolata che “taglia corto”, quella che Astor Piazzolla chiamava “chan-chan” del tango, quella che distingueva spesso anche i diversi stili esecutivi di orchestre e compositori.

Il quartetto Arrabal introdurrà il pubblico nell’ambiente della Milonga, con i suoi giochi di riti, di ruoli, norme e cerimoniali, evocandoli attraverso brani dell’epoca d’oro del tango. Ascolteremo musica di Pugliese, Villoldo, D’Arienzo, Gardel, Firpo, Salgan, De Caro e molti altri.


Quartetto Arrabal

Daniel Pacitti: bandoneon
Irina Roukavitsina: violino
Hernán Fassa: pianoforte
Simone Turcolin: contrabbasso


Promotori

Dicastero Cultura, Sport ed Eventi - Divisione Eventi e Congressi
Via Trevano 55
6900 Lugano
Tel. +41 (0)58 866 48 00
www.luganoeventi.ch
eventi@lugano.ch