I

mer 09.10.19

13:30 - 17:45, 18:30 - 20:00
Artificiale

mer 09.10.19

13:30 - 17:45, 18:30 - 20:00

Come l'intelligenza artificiale può cambiare lo scenario farmaceutico

Esperti europei e americani riuniti al LAC di Lugano da Fondazione IBSA per il Forum “How Artificial Intelligence can change the pharmaceutical landscape”.

Dopo il meeting scientifico, alle 18.30, è previsto un incontro pubblico sui rischi e le prospettive positive delle nuove tecnologie.

Quanto può aiutarci l’intelligenza artificiale a creare farmaci più efficaci e, se vogliamo allargare l’orizzonte, a migliorare le terapie mediche (dunque, la nostra salute)? Molto, secondo gli esperti che parteciperanno, mercoledì 9 ottobre, al Forum “How Artificial Intelligence can change the pharmaceutical landscape”, organizzato da Fondazione IBSA in collaborazione con Andrea Danani, IDSIA (Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale) al LAC di Lugano (ore 13.30, ingresso libero: bisognerà solo iscriversi al sito ibsafoundation.org) e la FIT, Farma Industria Ticino. L’evento rientra nell’ambito delle attività di promozione della cultura scientifica di frontiera che da sempre la Fondazione porta avanti e che quest’anno hanno spesso visto come protagonista l’Intelligenza Artificiale, tema di grande attualità e ricco di implicazioni per il futuro.
Parteciperanno alcuni importanti studiosi europei e americani, tra cui Jürgen Schmidhuber, condirettore dell’IDSIA considerato uno dei padri delle reti neurali e del cosiddetto Deep learning; Alessandro Curioni, direttore dei laboratori di ricerca IBM a Zurigo e membro della Swiss Academy of Engineering Sciences; Ed Griffen, co-fondatore della MedChemica Ltd., un’azienda britannica specializzata nell’uso dell’intelligenza artificiale per la progettazione di farmaci. L’incontro sarà in inglese. Ingresso libero e gratuito, previa registrazione sul sito di Fondazione IBSA

Il Forum verrà poi seguito alle 18.30 dal Convivium, in italiano, sul tema “Futuro + umano”, durante il quale Boas Erez, rettore dell’Università della Svizzera italiana, e Alessandro Curioni dialogheranno con Francesco Morace, sociologo e presidente del Future Concept Lab, sui nuovi scenari che si aprono in seguito all’uso sempre più ampio dell’intelligenza artificiale e di altre tecnologie avanzate, e anche sui problemi etici collegati (a partire dalla protezione dei dati personali, che vengono utilizzati in abbondanza dai super-computer). «L’intelligenza artificiale - dice Morace - non potrà mai replicare quella umana, dotata di empatia, capacità intuitiva e altre caratteristiche che le macchine non sanno copiare. Insomma, il futuro sarà sempre più umano, ma sarà proprio l’intelligenza artificiale a farcelo scoprire». Condurrà la serata Damiano Realini, giornalista della RSI. Anche in questo caso l’ingresso sarà libero e gratuito, previa registrazione sul sito di Fondazione IBSA.

Programma

Programma Futuro + umano 


Informazioni extra

Il Forum si svolgerà in inglese.

L’ingresso è libero previa iscrizione obbligatoria. Registrazione


Il Forum è organizzato da Fondazione IBSA per la ricerca scientifica in collaborazione con Andrea Danani (Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale-IDSIA, USI e SUPSI).

Immagine fornita dal promotore


Promotori

Fondazione IBSA for scientific research
Via del Piano, 20
6915 Pambio - Noranco
www.fondazioneibsa.org