L'acqua2

Città di Lugano, 10.03.17

L'acqua da rubinetto è buona

È fresca, a portata di mano ed è buona: è l’acqua del rubinetto, uno dei nostri beni più preziosi. La usiamo quotidianamente, vi attingiamo con grande facilità e forse per questo la sottovalutiamo. Come bene di consumo la apprezziamo soprattutto in bottiglia, con una bella etichetta, un nome e un prezzo. Eppure quella che abbiamo a casa è di ottima qualità, spesso superiore all’acqua in bottiglia, ed è fino a cinquecento volte più ecologica.

Nell’ambito del progetto di valorizzazione del territorio Lugano al verde, Città di Lugano, AIL SA, Dipartimento della sanità (SINC) e della socialità (DSS) del Canton Ticino e Associazione fontanieri ticinesi (AFT) lanciano una campagna per riscoprire la bontà dell’acqua del rubinetto. Il momento topico del progetto sarà il prossimo 22 marzo, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua.

Quanta acqua consumiamo in un solo giorno? Usiamo l’acqua quando ci alziamo il mattino per lavarci i denti, fare la doccia e preparare il primo caffè della giornata. La usiamo durante il giorno, più volte, la beviamo per mantenerci vivi e in salute, per lavare frutta e verdura, dare acqua alle piante, cucinare, pulire la casa, lavare i vestiti e stirare. Abbiamo bisogno di acqua per tutto! Eppure siamo sorpresi quando scopriamo che ognuno di noi consuma ben 142 litri di acqua al giorno.

Il 22 marzo, in Piazza della Riforma, Città di Lugano, AIL SA, SINC, DSS e AFT regaleranno ai passanti un semplice bicchiere di acqua fresca per celebrare con un gesto simbolico la Giornata mondiale dell’acqua. Chi invece l’acqua fresca vuole conservarla nella propria borsetta, potrà acquistare una borraccia Tap it up.
La giornata dedicata all’acqua sarà anche l’occasione di confrontarsi con i fontanieri e scoprire l’affascinante mondo dei sorveglianti dell’acqua che beviamo. All’acqua del rubinetto e alla sua bontà sono state dedicate anche le vetrine di Punto Città in via Gerolamo Vegezzi.

Maggiori informazioni sulla campagna:
www.luganoalverde.ch, www.facebook.com