Twilight copyright studioccrz 1422017162854

Territorio, 04.05.17

Premi svizzeri del teatro, per la prima volta nella Svizzera italiana

Presentato il programma del 4° Incontro del Teatro Svizzero che verrà inaugurato con la consegna dei Premi svizzeri di teatro 2017, il 24 maggio alle ore 19.00 al LAC di Lugano.

“L’idea di istituire dei Premi svizzeri di letteratura, arte e design, cinema, musica, danza e teatro si è sviluppata nel contesto della nuova legge sulla promozione della cultura entrata in vigore nel 2012. Con queste distinzioni la Confederazione intende onorare l’eccellenza svizzera nei vari settori artistici e farla conoscere a un ampio pubblico” spiega Claudia Rosiny, responsabile Danza e Teatro, sezione Produzione culturale dell’Ufficio federale della cultura.

Quest’anno verranno premiate tre donne: Margrit Gysin (BL) grande dame del teatro di figura in Svizzera; l’attrice, regista e performer Marielle Pinsard (VD) dal notevole talento narrativo che tematizza e porta in scena situazioni o stereotipi sociali e culturali; l’autrice e regista Valérie Poirier (GE) premiata per la sua scrittura caratterizzata da sensibilità, senso dell’umorismo, spessore e poesia. Due invece i gruppi che riconosceranno l’importante riconoscimento: Dominik Flaschka & Roman Riklin (ZH) impegnati in un teatro musicale popolare, umoristico e intelligente; il duo ticinese Tricksterᵖ formato da Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl, che ha saputo creare con Twilight una forma artistica inedita estremamente coinvolgente per il pubblico.

Durante la cerimonia il consigliere federale Alain Berset proclamerà il vincitore del Gran Premio svizzero di teatro / Anello Hans Reinhart 2017.

Per il Canton Ticino si tratta di un’opportunità di scambio culturale e di incontro tra le varie realtà svizzere. Anche il pubblico potrà, oltre che assistere alla cerimonia di presentazione, visionare dal 24 al 28 maggio sette spettacoli selezionati su oltre 200, provenienti da tutte le regioni della Svizzera. Fra cui anche la produzione di LuganoInScena, Purgatorio, diretta da Carmelo Rifici. Questa selezione presenta un teatro d’avanguardia e impegnato, caratterizzato da una varietà di forme e approcci. Un interessante programma collaterale gratuito è proposto agli interessati. Previsto anche un workshop con l'enfant prodige del teatro svizzero Milo Rau, il cui spettacolo chiuderà l'incontro, domenica 28 maggio.


Immagine: Empire, Milo Rau - Marc Stephan iipm

Gli eventi si terranno al LAC e al Teatro Foce di Lugano, al Teatro Sociale di Bellinzona e al Cinema Teatro di Chiasso. La collaborazione fra diverse realtà sul territorio ticinese è incoraggiata dalle autorità cantonali e comunali ma, ha ricordato Gianfranco Helbling, direttore del Teatro Sociale, questo incontro non è da ritenere un punto di arrivo, bensì una tappa, vista la fragilità del teatro ticinese in termini di infrastrutture, di mezzi e la precarietà di certe realtà indipendenti.

I biglietti sono in prevendita presso le biglietterie del LAC, del Teatro Sociale e del Cinema Teatro o sui siti luganolac.ch e ticketcorner.ch. Il pass per la partecipazione a tutto l’incontro è acquistabile solo presso le biglietterie dei teatri al prezzo di CHF 160 (CHF 105 ridotto).
Per la partecipazione agli eventi collaterali e alla cerimonia di premiazione la prenotazione è obbligatoria sul sito del LAC fino a esaurimento posti. Un servizio di navette sarà previsto per gli spostamenti tra Bellinzona, Chiasso e Lugano.

Programma, prevendite e prenotazioni:
luganolac.ch

Ulteriori informazioni:
+41 (0)58 866 42 22

 

Immagine in alto: Twilight, Tricksterᵖ - Studio CCRZ