Immagine

Città di Lugano, 31.05.17

Villa Ciani: mostra virtuale in realtà aumentata, eventi e porte aperte

Da oggi 31 maggio e fino al 5 giugno, Villa Ciani apre le porte al pubblico con alcuni eventi e una mostra virtuale in realtà aumentata che presenta la storia della villa e della famiglia Ciani. L'obiettivo - ha affermato il capodicastero Roberto Badaracco - è rendere presente alle nuove generazioni e al pubblico il patrimonio storico della città.

Villa Ciani è stata acquistata dalla Città di Lugano nel 1912 e nel tempo ha cambiato più volte la sua funzionalità. Recentemente è stata aperta ai privati la possibilità di affittare i locali per eventi e cerimonie. Qualche anno fa, sempre nell'ambito di una rivalutazione delle case storiche della città, si pensava di poter destinare la villa a polo museale. Tuttavia moltiplicare le sedi museali avrebbe rappresentato difficoltà sul piano della gestione e oggi si è arrivati a questa nuova possibilità che in questi giorni di Porte Aperte è stata inserita a titolo sperimentale.

I visitatori avranno la possibilità - indossando degli occhiali con una tecnologia che permette di sincronizzare l'esperienza dello spazio reale con i contenuti digitali - di ascoltare la storia della villa e della famiglia Ciani, di conoscere alcuni dettagli legati al periodo storico fra Ticino e la vicina Italia e di scorgere delle immagini che mostrano come fossero le sale negli anni 1908-1912. Il percorso è adatto a tutte le età e vuole essere anche un modo per trasmettere cultura e memoria storica. Risulta particolarmente adatto per i ragazzi che potranno sentir raccontare - "direttamente" da Giacomo Ciani - di storia nei luoghi stessi di cui si parla. 

In futuro si prospetta di aprire Villa Ciani in alcuni momenti dell'anno. Dal punto di vista della gestione, un'offerta di questo tipo permette di ridurre i costi, rispetto ad un'esposizione vera e propria, in quanto necessita di minori accorgimenti.

Per la visita della villa in realtà aumentata, con occhiali 3D (durata circa 30 minuti), è consigliato iscriversi per tempo scrivendo all’indirizzo email: archiviostorico@lugano.ch, oppure chiamando il numero di telefono +41 (0)58 866 68 50.

Villa Ciani sarà aperta al pubblico dal 3 al 5 giugno, dalle ore 11 alle 19. Tutti gli eventi sono gratuiti. 

Programma