Immagine

Divisione Eventi, 25.09.17

Lugano Città del Gusto 2018

Lugano è stata dichiarata Città del Gusto 2018. La Fondazione per la promozione del gusto, sceglie ogni anno tra le località svizzere, quella che sarà la propria ambasciatrice del gusto. A livello nazionale la manifestazione è la più importante in questo ambito riuscendo a coinvolgere 500'000 persone e oltre 2000 eventi. Obbiettivo della kermesse è quello di sviluppare e valorizzare il patrimonio culinario, sensibilizzando i consumatori sulla qualità degli alimenti, il rispetto della stagionalità, la diversità dei gusti e delle culture alimentari.

Dal 13 al 23 settembre 2018 avrà luogo la Settimana del gusto, che sarà preceduta a partire dal mese si aprile da varie tappe di avvicinamento. Gli eventi previsti spazieranno dal cibo, alla cultura, all’arte, alla fotografia, al cinema, dando particolare attenzione ai giovani e al loro rapporto con il cibo.

Il desiderio è quello di coinvolgere il maggior numero di attori sul territorio, promuovendo tutte le eccellenze del Cantone. Fin d’ora sono previste collaborazioni con l’Università della Svizzera Italiana e l’Accademia di Architettura di Mendrisio, GastroLugano, Slow Food Ticino e Svizzera, Bio Ticino e Bio Suisse, gli artigiani della Glati, TIOR, Ticinowine e molti altri.

Dany Stauffacher presiederà il comitato direttivo, affiancato da Fabio Schnellmann e Claudio Chiapparino per la Città di Lugano.

Sarà la polpetta il piatto simbolo della kermesse, scelta per rispettare uno degli obiettivi della Settimana del Gusto, la lotta allo spreco: “È buona, pratica, economica ed è apprezzata da tutte le generazioni, oltre ad essere l’unico piatto esistente in tutto il mondo che può essere cucinato e declinato in migliaia di modi per ogni cultura Gastronomica (di carne, di pesce, vegetariana e vegana)”, affermano gli organizzatori.

La manifestazione si snoderà su tutto il territorio e non solo in centro città. Un Villaggio del gusto sarà allestito al Padiglione Conza e rappresenterà il quartier generale. “L’intento è quello di creare una grande festa popolare di qualità” ha affermato il Sindaco di Lugano, Marco Borradori. Lugano e il suo quadro naturale si prestano a questo tipo di eventi che incrementano il turismo e sono graditi anche dalla popolazione locale. La città inoltre acquisirà il diritto di fregiarsi del titolo di Città del Gusto anche negli anni futuri, dando vita ad ulteriori eventi correlati che daranno continuità al percorso intrapreso.