36328557 2032689050136483 8483693035425628160 o

Divisione Eventi, 02.07.18

L’architettura letteraria di Matteo Pericoli al Wor(l)ds Festival

L’architettura è sostanzialmente esperienza di uno spazio che avviene attraverso il corpo e suscita emozioni. È possibile entrare in un romanzo come in uno spazio architettonico e dare forma a quest’esperienza?

Matteo Pericoli, architetto e disegnatore - ospite del Wor(l)ds Festival di LongLake - ha ideato nel 2010 i primi laboratori di “architettura letteraria” alla Columbia University di New York, che oggi sono una realtà consolidata proposta in vari paesi. L’architettura letteraria viene definita come un’esplorazione interdisciplinare della letteratura come architettura.

Ai partecipanti è chiesto di rendere visibile l’esperienza corporea che ciascuno fa quando entra in un libro, attraverso la creazione di un modello, di un’architettura. Quello che ne risulta è da una parte il realizzare la struttura portante del libro che ne rappresenta per così dire la sua oggettività, e al contempo attraverso l’intuizione e la creatività, esprimere anche la propria esperienza soggettiva. Lo spirito, racconta Pericoli, è quello del gioco e permette di vedere la forma che la storia prende in noi.



Matteo Pericoli è noto al pubblico per un progetto che per diversi anni l’ha impegnato nel disegno della Skyline di Manhattan. Nel 2007 ha realizzato Skyline of the World che si trova al terminal internazionale dell’American Airlines dell’aeroporto John F. Kennedy di New York. Fra i numerosi progetti, la pubblicazione di disegni delle finestre di alcuni scrittori, e quindi del paesaggio che se scorge, descritte poi dagli stessi autori (Windows of the World: 50 Writers, 50 View). La creatività e il desiderio di cogliere la realtà sembrano essere la molla che continuamente gli permette di realizzare nuovi e diversificati progetti, mosso da tanta passione.

Maggiori informazioni:
matteopericoli.com

L’incontro è stato curato da Marco Maggi, dell’Università della Svizzera italiana, e rappresenta il primo di una serie dedicata al tema “A cosa serve la letteratura?”:

Lun 02.07 Tommaso Pincio
Mar 03.07 Gabriele Pedullà
Mer 11.07 Michele Cometa
Gio 12.07 Angel & Wizard: Cospirazioni. Maria Nadotti E John Berger

 

di Manuela Masone