02. r. magritte la lampe philosophique 1936

Città di Lugano, 14.09.18

Magritte. La Ligne de vie

“La natura, che la società borghese non è riuscita a soffocare del tutto, ci offre lo “stato di sogno”, che dà al nostro corpo e al nostro spirito la libertà di cui hanno bisogno”

“Per quanto riguarda il mistero, l’enigma dei miei quadri, direi che è stato la migliore prova della mia rottura con tutte le assurde abitudini mentali che generalmente prendono il posto dell’autentico sentimento dell’esistenza”

Il 20 novembre 1938, al Musée Royal des Beaux-Arts, René Magritte pronuncia un discorso nel quale descrive le tappe del proprio percorso creativo, spiegando come varie correnti e artisti lo abbiano ispirato. Proprio questo discorso è il fil rouge attraverso il quale è venuta a formarsi l’esposizione Magritte. La Ligne de vie, che si terrà dal 16 settembre al 6 gennaio al LAC, negli spazi del Museo d’arte della Svizzera italiana.

René Magritte, Modèle rouge, 1953 - olio su tela - BNP Paribas Fortis Collection, © 2018 Prolitteris, Zürich

Le opere dell’artista sono molto ambite e contese, i curatori sono riusciti a riunirne ben una novantina, che dagli anni ’20 giungono fino agli anni ’60, ripercorrendo la ricerca artistica e umana dell’autore. Dall’influsso del futurismo, all’incontro con la metafisica di De Chirico che lo ha profondamente attratto; dalla ricerca di un effetto poetico sconvolgente che a partire dagli oggetti comuni decontestualizzati, provochi spaesamento, alle divagazioni del periodo “Renoir” e “vache”. Presenti anche numerose opere provenienti da collezioni svizzere fra cui alcune meno note al pubblico. Oltre ciò, il percorso espositivo spazia sulla vita quotidiana di Magritte, mirando a svelarne l’uomo nell’intimità familiare e a farne conoscere gli ideali politici oltre che la ricerca personale.

Oltre alle visite guidate, il programma di mediazione culturale LAC edu prevede numerosi momenti che permetteranno ad adulti e piccini di fruire delle opere attraverso esperienze uniche.

L’inaugurazione avrà luogo sabato 15 settembre, alle ore 18:00.

La mostra è realizzata con il sostegno della Fondazione Magritte e grazie alla collaborazione con Amos Rex di Helsinki.

 

Immagine in alto: René Magritte, La lampe philosophique, 1936 - olio su tela - Collezione privata, Belgio, © 2018 Prolitteris, Zürich