Giacometti

Città di Lugano, 05.04.19

Riapre Villa Malpensata - Inaugurazione MUSEC

Dal 7 aprile 2019 Lugano ritrova uno dei suoi musei più amati dal grande pubblico. Dopo alcune anteprime, il Museo delle Culture di Lugano inaugura interamente le sue nuove sale espositive nella sede di Villa Malpensata.

Cavallo di battaglia sarà l’esposizione Je suis l’autre. Giacometti, Picasso e gli altri. Il Primitivismo nella scultura del Novecento, promossa anche dal Museo Nazionale Romano con Electa, aperta fino al 28 luglio 2019. Dopo una prima tappa alle Terme di Diocleziano a Roma, prosegue mettendo in dialogo ottanta opere tra sculture di grandi maestri del Novecento e capolavori di arte etnica e popolare databili tra il XVIII e l’inizio del XX secolo, assieme a una selezione di opere precolombiane.

“Una giornata storica” commentano il direttore Francesco Paolo Campione, il sindaco Marco Borradori e il capo Dicastero Cultura, Sport ed Eventi Roberto Badaracco. Dopo l’abbandono nel 2015 della sede di Villa Heleneum e tre anni di lavori, la più antica sede museale ticinese riapre i battenti in tutto il suo splendore.

Contemporaneamente alla mostra Je suis l’autre, il MUSEC offre al pubblico la possibilità di visitare tre diverse esposizioni: 
- nello Spazio Maraini, “Le metamorfosi della nostalgia. Esotismo e fotografia fra Otto e Novecento” (fino al 1 settembre 2019);
- nello Spazio Tesoro, l’esposizione permanente con una selezione di capolavori nelle collezioni del Museo;
- nello Spazio Cielo, “Un tesoro ritrovato. Nuove opere della Collezione Brignoni” (fino al 16 giugno 2019). 

Inaugurazione ufficiale e porte aperte al pubblico sabato 6 aprile 2019, dalle 17:00 alle 20:00.

Dal 7 aprile il MUSEC sarà aperto tutti i giorni dalle 11:00 alle 18:00, tranne il martedì.