L'ideatorio

Territorio, 02.09.19

Apre la nuova sede de L’ideatorio USI a Cadro

L’ideatorio dell’Università della Svizzera italiana (USI) apre al pubblico il 7 settembre 2019 la nuova sede espositiva a Cadro. Aperto alle scuole durante la settimana e al pubblico nei weekend, nel nuovo centro sarà possibile visitare diverse iniziative che spaziano dal cosmo al cervello.  Saranno proposti anche diversi atelier e laboratori creativi, dedicati a temi che vanno dalla robotica al tinkering, il tutto completato da un ricco programma di eventi e di incontri dedicati al pubblico.  

Dal 2005, L’ideatorio dell’USI si occupa di promuovere la cultura scientifica attraverso originali forme d’incontro con i cittadini e con le scuole. Un lavoro portato avanti in stretta collaborazione con Science et Cité, un centro di competenza delle Accademie Svizzere delle scienze, di cui è antenna regionale, e l’istituto scolastico della Città di Lugano.  In questi anni, L’ideatorio ha accolto oltre 150'000 visitatori in diversi luoghi del Cantone, senza mai disporre di una sede adeguata e stabile. Il desiderio dell’USI di avvicinarsi con questa iniziativa alla popolazione e la decisione del Municipio della Città di Lugano di destinare gli spazi dell’ex -Casa Comunale di Cadro ad attività per la promozione della cultura scientifica, hanno permesso di aprire un luogo stabile per L’ideatorio.  

Le proposte della nuova sede
Le proposte di maggior rilievo che trovano spazio all’interno del nuovo centro sono due: la nuova esposizione interattiva “Imperfetto – Tra inciampi e abilità del nostro cervello”, che mette al centro dell’esperienza del visitatore le abilità e i limiti del nostro cervello. Un percorso in cui sarà possibile sperimentare e scoprire insieme la grande fragilità e potenza di quell’organo meraviglioso che è il cervello umano.  La seconda proposta di rilievo è il nuovo e moderno Planetario astronomico che permetterà di esplorare l’Universo, dal nostro Sistema Solare allo spazio profondo, con un sistema digitale all’altezza dei migliori planetari. Oltre a cervello e astronomia, l’offerta si arricchisce anche di un percorso intitolato “L’officina dei ricordi”, in cui il visitatore potrà viaggiare attraverso memorie e odori, lasciandosi stuzzicare dal misterioso e affascinante senso dell’olfatto. Ci saranno inoltre altri spazi dedicati al gioco, alla lettura e alla creatività. Sarà possibile avvicinarsi con creatività anche alla robotica e alla tecnologia, attraverso specifici laboratori. Una serie di eventi collaterali (attualmente più di 30 proposte in calendario) completano il programma annuale delle attività del nuovo centro.

La speranza è che la nuova sede de L’ideatorio possa diventare un punto d’incontro e di valore per la popolazione del quartiere di Cadro, ma anche per la regione del luganese e di tutto il Cantone, con un’offerta ricca e di alto livello, capace di creare quei ponti sempre più indispensabili fra saperi e competenze, fra cittadini e sviluppo scientifico, per costruire insieme una società in cui tutti i saperi trovino un luogo di confronto. 

Sede espositiva
L’ideatorio USI
Palazzo Reali
Piazza del Municipio
6965 Cadro
+41 (0)58 666 43 32

Aperture al pubblico:
Sabato e domenica
14:00-18:00

Informazioni:
www.ideatorio.usi.ch